lavaggio stampi

Redazionale lavaggio stampi

Costruire stampi 1993

redazionale tecnico pulizia stampi ultrasuoni

Lavaggio stampi 1993

Pulizia stampi in pochi minuti con gli impianti e le macchine di lavaggio Ultrasuoni IE.

Redazionale sulla rivista tecnica CS  COSTRUIRE STAMPI – maggio 1993

La manutenzione degli stampi ad ultrasuoni prevede il lavaggio caldo a detergente con ultrasuoni di opportuna potenza. Segue il modulo vasca per il risciacquo idrocinetico e la stadio di protezione con asciugatura ad aria forzata delle impronte di stampaggio. Ecologia, precisione e ciclo automatico, economia e sicurezza del risultato sono da anni apprezzate caratteristiche della nostra impiantistica nel settore fonderia alluminio zama, plastica, gomma, poliuretano.

Caratteristiche

Most frequent questions and answers

Si, certamente. Il lavaggio acquoso si svolge con detergenti che hanno funzioni sia di lavaggio e sgrassatura che di protezione.

Si, gli ultrasuoni sono studiati proprio per effettuare tali funzioni su stampi che sono delicati ma possono presentare residui impossibili da risolvere con altri metodi.

Praticamente in tutti i settori. Siamo stati tra i primi a promuovere in Italia il lavaggio stampi in moltissimi settori, iniziando da pressofusione leghe leggere, iniezione plastica, iniezione a camera calda, stampaggio gomma a compressione per guarnizioni e anelli di tenuta, ecc.

Il fatto che una carica di semplice acqua con solo il 10% di detergente eco bio degradabile possa durare decine di lavaggi stampi può dare una idea di quanto sia conveniente la ns. macchina.

Velocità di esecuzione ed eliminazione di lavaggi fatti male, ore di manodopera, superfici sempre ben pulite in profondità e ben protette sono solo altri fattori determinanti dei ns. impianti a ultrasuoni.